vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Gruppo di studio Scienze Umane e Salute

Il Gruppo di Studio Scienze Umane e Salute si è costituito a ottobre 2014 all’interno del CIRSFID (approvato nella seduta del Consiglio CIRSFID del 28 ottobre 2014).  L’idea di costituire un Gruppo di Studio su Scienze Umane e Salute che affronti temi e questioni nell’ambito di quelle discipline riconosciute più comunemente sotto l’aggregato multidisciplinare chiamato Medical Humanities, è nata da una duplice esigenza, teorica e pratica. La prima richiede di ridefinire il rapporto tra sapere scientifico e sapere umanistico, nell’ottica non di un dualismo escludente, ma di una proficua integrazione e reciproco arricchimento. La seconda è prodotta dalla spinta socio-culturale e politica a rivedere e modificare la pratica della “medicina” in relazione alle dinamiche socio-culturali riconducibili alla istituzionalizzazione dei suddetti saperi. L’attività del Gruppo Scienze Umane e Salute intende estendersi oltre i confini delle Medical Humanities per ricomprendere la salute nella sua dimensione interdisciplinare, come condizione nel contempo clinica ed esistenziale, colta nelle sue forme di garanzia e di tutela. Ciò è in linea con la definizione di salute che anche l’OMS dà: la salute come “stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia e di infermità”. La salute pertanto come problema complesso che riguarda non solo la presenza o assenza di una condizione morbosa, ma il modo con cui la si affronta da un punto di vista epistemologico, etico, sociologico, antropologico e filosofico-giuridico. Questa prospettiva costringe non solo ad una radicale revisione critica delle discipline atte a promuovere la conoscenza della salute come integrazione tra i saperi, ma apre anche nuovi orizzonti, sollevando il problema della interdisciplinarietà al servizio della persona e più in generale dei cittadini.

Si tratta di una prospettiva di indagine e di azione che richiede il confronto tra le diverse discipline, sia di area socio-umanistica sia di area scientifica, al fine di conoscere e comprendere i determinanti della salute e delle politiche per la salute per poi favorirne lo sviluppo e il miglioramento sul piano sociale, culturale, morale e giuridico, nonché sul piano delle ricadute territoriali.

Il Gruppo Scienze Umane e Salute, dunque, si propone azioni concrete per permettere che un naturale e necessario incontro tra saperi si trasformi in un progetto di studio, ricerca e formazione ufficialmente riconosciuto, teso a stabilire obiettivi condivisi e strategie di collaborazione con  le istituzioni sanitarie al fine di sviluppare rapporti scientifici di divulgazione, di ricerca e di formazione delle nuove generazioni . Ciò potrà essere realizzato con seminari divulgativi e workshop e con l’individuazione di tematiche  trasversali utili alla progettazione di programmi di ricerca e di formazione specifici.

Il Gruppo ha compreso fin dalla sua costituzione l’adesione di singoli Docenti di varie discipline: Filosofia morale, Antropologia medica, Sociologia della salute, Diritto penale, Bioetica, Filosofia della scienza, Medicina legale, Anatomia patologica.

 

Comitato scientifico:

Roberto Brigati, Professore associato confermato di Filosofia morale - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Raffaella Campaner, Professore associato di Filosofia della scienza  - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Stefano Canestrari, Professore ordinario di Diritto penale, Dipartimento di Scienze Giuridiche

Giovanna Cenacchi, Professore associato confermato di Anatomia patologica - Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Roberto D’Alessandro, Professore di Neurologia, responsabile del Servizio di epidemiologia e biostatistica dell’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna.

Ludovica De Panfilis, Dottoranda di ricerca in Diritto e nuove tecnologie – Dipartimento di Scienze Giuridiche – CIRSFID

Carla Faralli, Professore ordinario di Filosofia del diritto e di Etica applicata –  Direttore del CIRSFID

Guido Giarelli, Professore associato di Sociologia generale - Dipartimento di Scienze della Salute - Università "Magna Graecia"- Catanzaro

Francesca Ingravallo, Ricercatore confermato di Medicina legale - Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche

Marina Lalatta Costerbosa, Professore associato di Filosofia del diritto - Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Ivo Quaranta, Professore associato di Antropologia culturale - Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Silvia Zullo, Ricercatore a tempo determinato di Filosofia del diritto e bioetica - Dipartimento di Scienze Giuridiche – CIRSFID